Blog di Pianella e dintorni
AttualitàPoliticaEconomia e LavoroCultura e spettacoliSportSegnalazioni

Documenti. Piccola storia "Due lettere di Camillo De Felici da Pianella a Candido Augusto Vecchi"

ELSO SIMONE SERPENTINI.

Camillo scrive che, avendo saputo che sta per partire per Caprera, non sa trattenersi dal pregarlo di far gradire al Generale Garibaldi e alla famiglia la sua costante devozione. Lui e i suoi concittadini sono impazienti di saperlo alla testa di volontari dei quali il Re gli ha affidato il comando. Siccome Barletta è una delle città destinate a deposito dei volontari, essendone Egli il rappresentante in Parlamento, spera che si determini di soddisfare i desideri dei suoi elettori di conoscerlo profondamente.

E’ stato in quella città Sotto Prefetto e conosce l’amorevolezza di quelle popolazioni, perciò si fa interprete dei loro voti anche perché avrebbe l’opportunità di incontrarsi con lui a Pescara e seguirlo a Barletta. Conclude con una stretta di mano al buon Fruscianti.

Nella seconda lettera, del 16 giugno 1866, Camillo scrive che il 17 maggio ha ricevuto una lettera in cui Vecchi gli comunicava che avrebbe ripreso il suo posto a Caprera presso il Generale Garibaldi, che avrebbe seguito dovunque e il 20 gli aveva risposto, pregandolo di tenerlo ricordato al Generale e di avvertirlo per tempo di quando avrebbe visitato i depositi di Barletta e di Bari per salutarlo a Pescara e seguirlo a Barletta, città alla quale era rimasto affezionato dopo essere stato Sottintendente.

Avendo letto il suo nome fra i tanti degli ufficiali dei volontari e del seguito di Garibaldi, nella probabilità che stesse aspettando in Ascoli, gli scriverà lì non sapendo quando e in che qualità sarebbe tornato. Lo prega di prevenirlo opportunamente su quali giorni avrebbe ispezionato i detti depositi e aspettarlo a Pescara e di soddisfare il più volte espresso voto del pellegrinaggio a Caprera. Lo prega di rispondere subito e avvertirlo se ha ricevuto il suo scritto. Conclude con “mille abbracci nell’animo”.

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Contatti
info@parolmente.it
Donazioni
Copyright © 2024 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu