"La vita che non muore" di Marco Tabellione

23 Giugno 2021

REDAZIONE

E' uscito il 27 marzo scorso in anteprima nazionale il libro di Marco Tabellione "La vita che non muore".

L'evento è stato celebrato da una presentazione online, sulla pagina Facebook di Edizioni IlViandante, con la presenza dell'Autore e dell'Editore Arturo Bernava.

Di cosa parla esattamente "La vita che non muore?"

Stefano è un pianista di successo che, separato dalla moglie, continua a inseguire il sogno di un'ambiziosa opera sinfonica. Una sera, dopo un concerto, la moglie torna a trovarlo, vorrebbe metterlo in guardia, non sa neanche lei da cosa, lo aveva promesso alla madre di lui prima che morisse. Quella notte stessa Stefano ha un brutto incidente e rimane paralizzato. In preda allo sconforto, nonostante l'assistenza della ex moglie, Stefano cerca di suicidarsi con l'aiuto di un compagno di scuola, in cambio di denaro. Il tentativo di eutanasia fallisce e Stefano scopre, grazie all'appoggio di un giornalista (in realtà interessato soltanto ad una sua biografia) una possibilità tecnologica per tornare a suonare e a dirigere. Intanto una misteriosa presenza comincia a incombere sulle vite di Stefano e della moglie Patrizia, forse l'anima di un compositore amico di famiglia di cui Stefano teme essere la reincarnazione. Un concerto attesissimo di Stefano, connesso con le nuove possibilità tecnologiche, segnerà l'epilogo della storia, quando tutti i nodi dell'intricata vicenda potranno essere sciolti.

Un pianista, il sogno della musica e un destino tragico che giunge a spezzare in due la sua esistenza. E tra ricordi, note e sogni, la storia di un amore che non vuole e non riesce a morire. E poi ancora l'eutanasia, l'avidità del mercato e della ribalta e il mistero della vita oltre la vita. Tabellione firma un nuovo struggente romanzo, un inno all'arte e alla vita che nessuna morte può davvero cancellare.

Marco Tabellione nato a Musellaro il 5.5.1965, si laurea nel '91 in lettere moderne all'Università "G. D'Annunzio" di Chieti, con una tesi sulle avanguardie poetiche degli anni Sessanta, specializzato alla LUISS di Roma in giornalismo. Collabora con quotidiani e riviste letterarie nazionali e insegna materie letterarie in un liceo. Ha pubblicato: i volumi di poesia Gli uni e gli altri bui, InCanti, L'alba e l'ala, Tra cielo e mare, L'eternità dell'acqua; i romanzi Il riso dell'angelo e L'isola delle crisalidi; i saggi L'immagine che uccide, La cura dell'attimo, Il canto silenzioso. Ha conseguito i seguenti premi letterari: "Sandro Penna", "Teramo", "Palazzo Grosso", "Sant'Egidio", "Adottiamo uno scrittore", "Zenone", "Lamerica", "De Lollis", "Spinea", "Liliana Bragaglia", "Vivi l'Abruzzo", "Città delle Rose", "Civitaquana", "Pablo Neruda", "Rassegna editoria abruzzese", "Maiella", "Parco Antonino".

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Copyright © 2022 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu