Celebri frasi e aforismi di Ovidio in vernacolo pianellese "Donna & Amore"

REMO DI LEONARDO.

05 marzo, 2022 - Cultura -

Ovidio è stato in assoluto uno dei più prolifici poeti, autore di una vastissima produzione di poesie e di poemi di carattere amoroso come Amorers, Heroides, Ars amandi, Remedia amores o il grande poema di carattere mitologico le Metamorfosi ed i Fasti o di carattere personale come Tristia e le Lettere dal Ponto scritte in esilio per commiserare la sua sorte e per implorare la revoca dell’editto imperiale.

Oggi al consueto appuntamento con i lettori di Parolmentenon ho voluto omaggiare il Poeta Sulmontino, con una raccolta di celebri frasi e aforismi dedicati alla Donna & Amore.

Versione in latino, italiano e in vernacolo pianellese

Siquis in hoc artem populo non novit amandi/hoc legat et lecto carmine doctus amet.

Se c'è tra voi chi non conosca ancora l'arte d'amare, legga il mio poema  e fatto esperto colga nuovi amori!

Se ce stà ‘mmezze a vu’ che angore ne’ ngunosce l’arte de ll’amore, ocche legge quolle ch’àje scrette e na vote che se l’à ‘mbarate vede quande  itre amore areccuoje.

Vinum praeparat corda et facit eos magis parati ad passionem.

Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione.

Lu huene prepare le cure e le fa duhuendà pronde a lla passejone.

Forma bonum fragile est.

La bellezza è un bene fragile.

La bellozze è nu bbene delecate.

Prima tuae menti venit fiducia, cunctas posse capi: capies, tu modo tende plagas.

Prima di tutto sia in te la certezza che tutte le donne si possono conquistare: le conquisterai, ma tendi bene le insidie.

Preme de tutte te da cunvenge tu che tutte le fommene se po’ acchiappà: ma quande le chiappate sta attende a quolle che te po’ cumbenà.

Ut ameris, amabilis esto.

Sii amabile, se vuoi essere amato.

Fa’ lu bbene se vu’ che t’ànne vo’ bbene.

Non bene, si tollas proelia, durat amor.

L'amore non dura se togli ogni lotta.

L’amore nen dure se nen’è letecarelle.

Turpe senex miles, turpe senilis amor.

Turpe cosa è l'amore nei vecchi.

Brutte è l’amore de le viecchie.

Felix qui quod amat defendere fortiter audet.

Beato colui che ha l'ardire di difendere ciò che ama.

Beate culle che te lu curagge de defende le cose che vo’ bbene.

Sic ego nec sine te nec tecum vivere possum.

Così non riesco a vivere né con te né senza di te.

Cuscè n’arijesce a cambà né nghe tte né senza de te .

Quae dant quaeque negant, gaudent tamen esse rogatae.

Che una bella donna conceda o neghi i suoi favori, le piace sempre che le vengano chiesti.

Che na bbella fommene te le da’ o nen te le dà’, arecurdete che sembre ji’ piace che ji’le vi’ addummannà ’.

Arbitrio dominae tempora pede tuae!

Consuma il tempo secondo il capriccio della tua donna!

Cunzume lu tembe seconde le caprecce de lla fommena ti’!

Nullis amor est sanabilis herbis.

Non c'è erba che possa guarire l'amore.

N-ge stà jerve che po’ huarè l’amore.

Militat omnis amans.

Ogni amante è soldato.

Ugne amande è nu suldate.

Amor tussisque non caelatur.

L’amore e la tosse non si possono nascondere.

L’amore e la tosce n-ze po’ annasconne.

Nell'amore non bisogna mai affrettare il piacere.

Quande fi’ l’amore n’de motte mi’ la furie.

Senza sospetti e gelosie l'amore non dura a lungo.

Senza suspiette e ggeluseje l’amore nen dure allonghe.

Quello che si concede troppo facilmente non nutre un lungo amore.

Quolle che se da’ troppe facele nen fa cambà allonghe l’amore.

Bibliografia:

Catalogo Premio Nazionale Lettere Arte e Scienze - Premio di Poesia G. Porto XX Edizione 16 dicembre 2017.

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Copyright © 2022 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu