Parolmente

Blog di Pianella e dintorni
AttualitàPoliticaEconomia e LavoroCultura e spettacoliSportSegnalazioni

ITINERARI BANDISTICI - Portocannone “La Carrese” tradizionale corsa di carri trainati da buoi in onore della Madonna di Costantinopoli.

REMO DI LEONARDO.

Martedì 21 maggio 2024, in occasione della festa della Madonna di Costantinopoli, mi sono recato a suonare, con la “Banda di Chieti” diretto dal M° Marco Vignali, a Portocannone (in arbëreshë Portkanuni) un comune italiano di 2335 abitanti della provincia di Campobasso in Molise.

Portocannone è uno dei quattro comuni della provincia di Campobasso appartenenti alla minoranza etnica e linguistica albanese, insieme a Campomarino, Montecilfone e Ururi, che mantiene da secoli la lingua e la cultura arbëreshë che li contraddistingue.  

La leggenda di Portocannone, narra che i coloni albanesi che arrivarono sulle coste molisane alla fine del ‘400, non sapendo dove stabilirsi, posizionarono l’effige della Madonna di Costantinopoli su un carro trainato da due buoi affinché questi, guidati dalla Santa, potessero scegliere il punto esatto dove costruire il borgo con la chiesa a lei dedicata.

Al giorno d’oggi a Portocannone la competizione si svolge il lunedì dopo la Pentecoste e sono tre le fazioni che si contendono la vittoria: i Giovani (bianco-celeste), i Giovanotti (giallo-rosso) e i Xhuvëntjelvët (arancione). A vincere è il carro che giunge per primo sotto l’arco della chiesa del Borgo di Costantinopoli dopo aver percorso un tragitto di circa 3 km. Primi al traguardo in questa edizione 2024 “I Giuvanettiell (Xhuventjelvet in arbereshe), seguiti da Giovani e Giovanotti.

Ogni anno per l’occasione, tutto il paese e le comunità limitrofe vivono il momento della competizione con grandissimo fermento e coinvolgimento. L’emozione e la tensione per l’arrivo dell’evento è percepibile nell’aria già da vari giorni prima della competizione.

Giorgio Castriota, detto Scanderbeg, è stato un condottiero, patriota e principe albanese che guidò i suoi connazionali alla ribellione contro l'occupazione dell'Albania da parte dei turco-ottomani. È considerato l'eroe nazionale albanese.

Parolmente

Tienilo a Mente
ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Contatti
info@parolmente.it
Donazioni
Copyright © 2024 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu