Parolmente

Blog di Pianella e dintorni
AttualitàPoliticaEconomia e LavoroCultura e spettacoliSportSegnalazioni

Festa patronale di San Zopito a Loreto Aprutino

REMO DI LEONARDO.

La festa patronale di San Zopito, a Loreto Aprutino (18-19-20 maggio), è un evento tradizionale che affonda le sue radici addirittura nel lontano 1700. Quest’anno saranno 313 anni dal miracolo che ha portato la cittadina vestina ad essere conosciuta in tutto il mondo.

Come nasce la tradizione della processione e della Festa di San Zopito a Loreto Aprutino.

San Zopito è il patrono di Loreto Aprutino, la cui storia è avvolta nella leggenda. Durante la processione che si tiene in suo onore, che si svolge tradizionalmente il lunedì dopo il giorno della Pentecoste, tutti assistono alla sfilata del bue di San Zopito.

L’animale bardato a festa viene fatto girare per le vie del paese, per i campi e per le chiese, mentre nell’aria si diffonde il suono di una zampogna. In groppa si nota viene un bambino vestito rigorosamente con un abito bianco, a rappresentare, in sostanza, la figura di un angelo. Il bue si inginocchia davanti alla statua di argento del santo, nella collegiata di San Pietro, dopo aver sfilato per i campi e per le vie del centro ed essersi inginocchiato anche davanti alla Chiesa di Sant’Antonio.

Ma qual è la storia di San Zopito? Si narra che nel mese di agosto del 1709 i notabili locali si riunirono nel castello di Loreto Aprutino con lo scopo di trovare una figura che potesse incarnare il nuovo Santo protettore per la comunità. Di conseguenza la Chiesa indicò nel giovane martire greco Zòpyros il soggetto da venerare.

Tra storia e leggenda

La leggenda narra che durante l’arrivo delle reliquie del santo traslate dalle Catacombe di San Callisto presso la Chiesa di San Pietro Apostolo, un bue che pascolava nei campi si allontanò dal suo allevatore e si inginocchiò al passaggio. Dato che l’arrivo delle reliquie avvenne il 25 maggio 1711 si decise si festeggiare in Santo dopo la Pentecoste e non il 12 ottobre, data effettiva della sua morte.

Altri racconti dicono invece che il Santo fosse nato a Loreto Aprutino e che fosse il fratello di San Massimo, patrono di Penne. Quale che sia la verità, ogni anno a Loreto Aprutino si ricorda il miracolo del bue bianco, che si inginocchiò davanti reliquie, diventando un simbolo di speranza e fertilità.

Programma

Si parte già sabato mattina, ore 10, con "Chiese aperte". Iniziativa a cura dell’Archeoclub Italia. Per l’occasione resterà aperta la chiesa di Santa Maria de Recepto.

Dalle 21:30, in piazza Garibaldi si ballerà con la musica popolare salentina degli Alla Bua.

Domenica, giorno di Pentecoste alle ore 10, sempre nella centralissima piazza Garibaldi, è atteso l’arrivo del bue, “Galante di Belvedere” e dei vetturali. Chi erano i vetturali? Commercianti che partivano, impegnandosi in lunghi viaggi, con cavalli e muli per la vendita, soprattutto di olio e vino, nelle regioni vicine e non solo. Prima di intraprendere questi lunghi viaggi, loro si rivolgevano all'effige di San Zopito, implorando la sua protezione durante il viaggio e offrendo in cambio la partecipazione alla processione in suo onore

Il programma proseguirà la sera, ore 21:30, con il concerto di Espana Circo Este. Un mix di Pop e Punk, di Tango e di Cumbia, di Latin e di Reggae.

Lunedì il momento clou dei festeggiamenti. Alle ore 10 il tour “A spasso tra storia e curiosità”, immersi nel centro storico, alla scoperta di storie legate a san Zopito con storici e docenti.

Alle 19:30 La banda accompagnerà la Sacra Processione durante la quale, al passaggio in piazza delle reliquie del Santo Patrono, ci sarà l’inginocchiamento del bue. A seguire fuochi pirotecnici e il concerto di Fiordaliso che chiuderà, di fatto, una tre giorni ricca di emozioni. 

Parolmente

Tienilo a Mente
ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Contatti
info@parolmente.it
Donazioni
Copyright © 2024 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu