Parolmente

Blog di Pianella e dintorni
AttualitàPoliticaEconomia e LavoroCultura e spettacoliSportSegnalazioni

Giornate europee del patrimonio 2023 a Nocciano: il programma

20 Settembre 2023

REDAZIONE CULTURA

L'amministrazione di Nocciano, in collaborazione con l’Archeoclub di Cepagatti e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Chieti e Pescara, organizza le giornate europee del patrimonio al Castello De Sterlich-Aliprandi di Nocciano sabato 23 e domenica 24 settembre. Ci sarà anche un intermezzo pomeridiano domenica 24 a Civitaquana con una visita guidata al sito italico romano di Solagna in collaborazione con il Comune e l’associazione Civitas Aquana. Il tema di quest’anno è “Patrimonio InVita” e riprende lo slogan europeo “Living Heritage”, scelto dal consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione, e invita a riflettere sul patrimonio culturale immateriale inteso come sinonimo di patrimonio “vivo”.

L’inizio dell’evento sarà sabato 23 alle ore 18. Al piano terra, in una bella sala dopo l’arco di accesso alla corte interna, è stato allestito un laboratorio di arti tradizionali ed espositive. La tessitura tradizionale con Filiforme di Valeria Belli: possiamo ammirare un antico telaio orizzontale della nostra tradizione, allestito con un ordito in corso, insieme a coperte e tessuti vari frutto della preziosa opera e ricerca della nostra brava tessitrice, una delle ultime testimoni di un’arte purtroppo quasi dimenticata ed esposta solo nei musei ma che un tempo era presente in tante case sia contadine che nobili.

La tintura naturale dei filati e stoffe con colori estratti dalle piante tintorie del territorio con Bizanthium di Fabio Ranalli: recupero della conoscenza delle antiche tecniche tintorie dei nostri territori. Si potranno ammirare i bellissimi colori naturali su filati e stoffe, insieme ad altri manufatti artigianali da lui realizzati. L’oreficeria storica con Diogenes Orafo, di Diogenes Silvestri: attraverso tecniche tradizionali, recupera i gioielli antichi e ne propone altri ispirati a stili e tecniche della nostra memoria. Possiamo ammirare alcune realizzazioni. Nello stesso ambiente saranno visibili alcune foto d’epoca degli anni '30 del 900, tratte dal fondo fotografico prodotto dal generale Nicola Mapei, depositato nell’archivio del Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara.

I laboratori saranno attivi sabato 23 dalle ore 18 alle ore 20, e domenica 24 dalle ore 17,30 alle ore 18,45. Sempre sabato, dalle ore 20,30 nella sala convegni del Castello, ci sarà l’evento serale con i saluti del sindaco Giordano Luciano Marcello e del vicesindaco Giovanna Speziale. Inizio convegno del sabato alle 20,45 con Anna Dionisio, archeologa, funzionaria di zona della Soprintendenza per le province di Chieti e Pescara, che relazionerà sul programma di valorizzazione del patrimonio archeologico locale. Riassumerà quanto in programma per la valorizzazione del ricco patrimonio di Nocciano in relazione sia ai siti del luogo ma anche ai reperti mobili, del deposito territoriale della stessa Soprintendenza con un accordo con l’amministrazione nell’ex Convento di San Francesco a Catignano.

A seguire Andrea Staffa, archeologo ex funzionario Sabap di zona, con tanti anni di frequentazione del luogo, relazionerà su "Archeologia a Nocciano: dalle origini protostoriche e italiche fino al medioevo". Con una sintesi ad oggi delle conoscenze archeologiche del territorio, con gli occhi di un grande studioso che ha frequentato i luoghi per circa 30 anni e che passa il testimone ad un’altrettanta valente collega Anna Dionisio. La seconda giornata, domenica 24 comincerà a Civitaquana in contrada Solagna dalle ore 15 alle ore 17, dove Anna Dionisio guiderà i visitatori attraverso un percorso archeologico sul territorio, in un sito importante con testimonianze visive imponenti. I resti del vicus italico romano di Solagna, in un parco di proprietà comunale vicino al monastero Cassinese di Santa Maria, insistono due imponenti cisterne in calcestruzzo di epoca romana.

Alle ore 17,30 ricomincia l’evento al Castello di Nocciano con i laboratori già descritti fino alle ore 18,45. Alle ore 19 ci sarà la presentazione del libro "Fest’e fiera" di Radici Edizioni, calendario illustrato dei riti abruzzesi, con l’autrice dei testi Adriana Gandolfi, antropologa e presidente di Astra, introdotta da Andrea R. Staffa. L’evento domenicale sarà allietato da intermezzi di musica della tradizione, sapientemente proposti dal maestro Roberto Torto, che sicuramente ricreerà quelle atmosfere dimenticate ma celate nelle nostre memorie, in onore del nostro passato e dei riti che saranno narrati durante la presentazione del libro dedicato. In un tempo in cui la musica e il rito era un tutt’uno in un legame indissolubile fra uomo terra e divino creatore. 

SITOGRAFIA:

https://www.facebook.com/p/Comune-di-Nocciano-100064548287754/?locale=it_IT

https://www.beniculturali.it/evento/gep-2023-nocciano-archeologia-sapori-tradizioni-risorse-per-la-promozione-del-territorio

Parolmente

Tienilo a Mente
ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Contatti
info@parolmente.it
Donazioni
Copyright © 2024 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu