Blog di Pianella e dintorni
AttualitàPoliticaEconomia e LavoroCultura e spettacoliSportSegnalazioni

Uno "scandalo a Pianella " nel periodo della dominazione francese

VITTORIO MORELLI

Oggi la notizia farebbe ridere i polli; ma fino a trentanni fa faceva scalpore, soprattutto nell'800, quando la persona implicata ricopriva la carica di Capitano Legionario.

Nell'anno 1811, 26 Marzo, l'Intendente della Provincia di Teramo scrive al Giudice di Pace di Pianella (nota di Polizia n.382):

Debbo affidare alla vostra esattezza, e religiosità un'affare sul quale sono incaricato...da S. E. il Ministro della Polizia Generale per imputazioni contro cotesto Signor Capitano Legionario Tedeschi (Todesco, germano di Concezio).

Viene imputato

· di violenza contro Anna Zopita, figlia di Biagio Monti (...) fosse condannato da questa Corte Criminale ad obbligarsi di non offendere il Padre, neconversare con la figlia.

(...) mantenga questa (Anna Zopita) in una casa separata.

E' manifesto che una donna non maritata che vive con un uomo, ed ha partorito due volte, non possa essere riconosciuta per onesta.

... che si deve ricercare si è, se la fosse prima del Sig. Tedeschi a prendesse a se, e fu sedotta.

2) di aver autorizzato un giuoco detto de' ditali nella Fiera tenuta in cotesto Comune nel dì 29 Settembre 1810 (fiera di S. Michele Arcangelo), ricevendo dall'Imprenditore di tale giuoco docati dodici. (...).

3)Di aver fatto togliere con violenza le misure da olio dall'affittatore della Gabella della trentina (tassa di posteggio per la vendita in piazza). (...).

· Si crede colpevole per aver procurato la fuga de' Fratelli Aloisio, Giuseppe, ed Antonio avendoli fatti avvertire de gli ordini di arresto dati contro di loro dal Sig. Comandante Militare della Provincia. Converrebbe sentire su questo affare Anna Domenica Laurini, ed il legionario Primavera.

· Bramo di essere informato ancora quale fosse la condotta del Sig. Capitano Tedesco nel 1799, e quale nel 1806 epoche di cangiamenti politici nel Regno, e quale quello posteriore al 1806,se vi siano fatti da poter contare su del di lui attaccamento al Governo o in contrario, e se abbia resi servizj, come Civico, e Legionario; E finalmente se sia in buona intelligenza con cotesto Signor Sindaco Cipriani, ed essendovi inimicizia tra loro, quale sia la cagione.

In una nota a margine sinistro viene riportato quanto segue:

Biaggio Monti Padre di Anna Zopita armato di coltello... affrontò il Capitano Todesco circa l'una e mezza di notte. Fu per ciò arrestato, e tradotto nelle forze di Tavano.(...) che il Sig. Todesco insidiava l'onestà di sua figlia Anna Zopita (giovane galante ma onesta). La Corte Criminale verificò questo e decise la libertà del Monti a l'obligo del Todesco di non offendere il Monti, e non conversare con detta di lui figlia (...). omissis

Nel 1799 si adattò alla circostanza (il 1799 fu il periodo della Repubblica Napoletana e fu uno dei primi tentativi francesi di entrare nel Regno di Napoli); arrivò a Pianella Rodio (il marchese Giambattista, aderente all'inizialla repubblica napoletana per poi uscirne fuori; fu colui che compilò l'elenco dei Rei di Stato del Teramano nel 1801Preside della Provincia di Teramo dal 1801 e Luogotenente Reale dal 1805 per i Borboni) che lo fece Comandante del Corpo Volante.

Nel 1806 (occupazione francese del Regno) venne in Pianella il Sig. Cochet Tenente Colonnello del Reparto 10° di Fanteria di Linea, a fare con lo stesso più spedizioni per la caccia dei briganti.

Ndr: Cochet fu il comandante che fece organizzare una Messa di Perdono in Via Piana per scovare i briganti e farli ammazzare. I loro corpi rimasero appesi per giorno agli alberi. Furono tolti dietro l'interessamento dei notabili del paese ed in particolare della Signora baronessa d.a Maria Valignani, consorte di Vincenzo de Felici, padre di Camillo, Domenico e Luigi. (...).

Si vedano i volumi:

Vittorio Morelli,

-La festa della Madonna delle Grazie, Penne, 2007.

-La dominazione francese nelle vallate del Tavo e del Pescara, I Francesi a Pianella, Cepagatti, 2018.

Convegno storico abruzzese-molisano, Atti e Memorie, Casalbordino, 1933.

Luigi Coppa Zuccari, L'invasione francese negli Abruzzi (1798-1810),Vecchioni, Aquila, 1928, voll.1-2,https://www.facebook.com/v5.0/plugins/share_button.php?app_id=225951590755638&channel=https%3A%2F%2Fstaticxx.facebook.com%2Fx%2Fconnect%2Fxd_arbiter%2F%3Fversion%3D46%23cb%3Df104c305ab97b3c%26domain%3Dparolmente.webnode.it%26origin%3Dhttps%253A%252F%252Fparolmente.webnode.it%252Ff13eb8434e90664%26relation%3Dparent.parent&container_width=810&href=https%3A%2F%2Fparolmente.webnode.it%2Fl%2Fmorelli10%2F&layout=button&locale=it_IT&sdk=joey&size=large

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Contatti
info@parolmente.it
Donazioni
Copyright © 2024 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu