Un'abruzzese eletta membro dell'Accademia nazionale americana delle Scienze

24 Maggio 2021

Redazione

La National Academy of Sciences di Washington ha annunciato, il 21 Aprile 2021, l'elezione di 120 nuovi membri, 59 dei quali sono donne.

"Si tratta di un numero storico di donne elette quest'anno che riflette i contributi critici che stanno dando in molti campi della scienza, così come uno sforzo concertato della Accademia per riconoscere quei contributi e il valore essenziale di aumentare la diversità nei nostri ranghi", ha detto il Presidente dell'Accademia delle scienze Marcia McNut.

Gli eletti oggi portano il numero totale di membri attivi a 2.461 e il numero totale di membri internazionali a 511. I membri internazionali sono membri non votanti dell'Accademia, con cittadinanza al di fuori degli Stati Uniti.

L'organismo fa parte del sistema delle accademie nazionali statunitensi (United States National Academies), che comprende anche: Accademia Nazionale di Ingegneria (NAE), Istituto di Medicina (IOM), Consiglio nazionale delle ricerche (NRC). Il gruppo gode di un riconoscimento onorifico ufficiale attraverso un congressional charter, emanato, ai sensi del Titolo 36 dello United States Code, dal Congresso degli Stati Uniti, ed è stata fondata il 3 marzo 1863 da Abramo Lincoln .

Tra le donne elette c'è un'abruzzese, Gigliola Staffilani, (nata il 24 marzo 1966) è una matematica italo-americana che lavora come Abby Rockefeller Mauze Professor of Mathematics presso il Massachusetts Institute of Technology .

La sua ricerca riguarda l'analisi armonica e le equazioni alle derivate parziali, comprese l'equazione di Korteweg de Vries e l'equazione di Schrödinger.

Staffilani è cresciuta nella frazione di Villa Rosa, Martinsicuro (TE), dove ancora vive tutta la sua famiglia.

Suo padre morì quando lei aveva 10 anni e sua madre decise che non aveva bisogno di continuare la scuola superiore, ma suo fratello l'aiutò a far cambiare idea a sua madre. Ha iniziato ad amare la matematica nella sua scuola, ed è stata incoraggiata dai suoi insegnanti e dal fratello a proseguire gli studi, con l'idea di poter tornare a Martinsicuro come insegnante di matematica.

Ha conseguito una borsa di studio presso l'Università di Bologna, dove ha conseguito la laurea in matematica nel 1989 con una tesi di laurea sulle funzioni di Green perequazioni alle derivate parziali ellittiche.

Su suggerimento di uno dei suoi professori a Bologna, si è trasferita all'Università di Chicago per i suoi studi universitari, per studiare con Carlos Kenig. Questo è stato un grande cambiamento nei suoi piani precedenti, perché avrebbe significato che non poteva tornare a Martinsicuro.

Quando è arrivata a Chicago, conoscendo ancora poco l'inglese e non avendo sostenuto il test di inglese come lingua straniera, aveva il visto sbagliato per ottenere la borsa di studio che le era stata promessa. È quasi tornata a casa, ma è rimasta dopo che Paul Sally è intervenuto e le ha prestato abbastanza soldi per cavarsela fino a quando il problema non è stato risolto.

A Chicago, ha studiato equazioni alle derivate parziali dispersivecon Kenig, conseguendo un master nel 1991 e un dottorato di ricerca. nel 1995.

Dopo gli studi post-dottorato presso l'Institute for Advanced Study , la Stanford University e la Princeton University, Staffilani ha assunto una posizione di docente a Stanford nel 1999 e vi ha ottenuto una cattedra nel 2001. Mentre era a Stanford, ha incontrato suo marito, Tomasz Mrowka , un professore di matematica al MIT, e dopo un anno e mezzo ha trovato un posto di facoltà più vicino a lui alla Brown University . Si è trasferita al MIT nel 2002, dove, nel 2006, è diventata la seconda donna professore ordinario di matematica.

Collaborazione

Staffilani è un frequente collaboratore con James Colliander, Markus Keel, Hideo Takaoka e Terence Tao, formando un gruppo noto come "I-team". Si dice che il nome di questo gruppo derivi dalla notazione per un operatore di mollificazione utilizzato nel metodo di squadra di quantità quasi conservate, o come abbreviazione di "interazione", riferendosi sia al lavoro di squadra del gruppo e alle interazioni delle onde luminose tra loro.

Il lavoro del gruppo è stato messo in evidenza nelle citazioni 2006 della medaglia Fields per il membro del gruppo Tao.

Premi e riconoscimenti

Staffilani è stata Sloan Fellow dal 2000 al 2002. [4] Nel 2009-2010 è stata membro del Radcliffe Institute for Advanced Study. Nel 2012 è diventata una delle inaugurali compagni della American Mathematical Society.

Nel 2014 è stata inserita nell'American Academy of Arts and Sciences.

Nel 2021, è stata eletta alla National Academy of Sciences.

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Copyright © 2022 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu