Il Comune avvia gli espropri di 13mila metri quadri dell’ex galoppatoio e dell’ex casello ferroviario

REDAZIONE.

Il Comune avvia gli espropri di 13mila metri quadri dell’ex galoppatoio e dell’ex casello ferroviario Masci: «Operazione rivoluzionaria da 350mila euro». Santilli: «Lavori in corso, si riapre a fine mese»

Il sindaco di Pescara Carlo Masci sulla sua pagina fb del 5 febbraio ha annunciato - abbiamo avviato le procedure amministrative per espropriare tredicimila metri quadrati dell'ex galoppatoio e l'ex casello ferroviario. Entrambe le aree, attualmente di proprietà privata, si trovano all'interno della pineta dannunziana. In una delle due il Comune in passato aveva rilasciato anche il Permesso di Costruzione di un'abitazione all'interno della riserva, in spregio al Piano di Assetto Naturalistico. Da sempre tutti coloro che si sono occupati della pineta hanno chiesto a gran voce che quel patrimonio verde venisse acquisito dal Comune, ma nessuno l'ha mai fatto, nonostante le tante parole spese. Noi siamo passati dalle parole ai fatti, abbiamo sanato due ferite aperte. Entro febbraio riapriremo i comparti 3 e 4 e avvieremo i lavori di risanamento del comparto 5.

ll Blog Parolmente.it, si propone di promuovere il territorio, attraverso la diffusione di notizie a carattere turistico, ambientale sociale, politico (apartitico) e culturale.
Copyright © 2022 Parolmente.it All Rights Reserved
Instagram
magnifiercrossmenu